news

The Jade Project

cadaf2019 - 3-5 May Lightbox 

The Jade Project - Contemporary artists explore ancient Chinese jades:The project, conceived by Filippo Salviati, creates a space where the “invisible” qualities of archaic Chinese jades dialogue with the work of contemporary artists. 


 

Open Cluster è un progetto che affonda le radici nella storia del luogo che lo ospita, lo Studio d'arte Pisani. Uno studio d'artista costruito nel 1920 all'interno di un grande complesso di case popolari a Roma, nella zona di Cipro. Le case erano destinate agli operai delle vicine fornaci, ma oltre agli alloggi furono realizzati atelier per gli artisti. [...] Lo studio venne affidato allo scultore Domenico Ponzi che ci lavorò per tutta la vita, oggi ad animarlo con le sue opere e isuoi progetti è Sara Bernabucci, la pronipote, anch'essa artista.


Un'altra nascita     
(
stampa fotografica su carta, trittico, 250x300)

[...] L’istallazione qui riprodotta fotograficamente (“100 fiori” scultura in resina, Cina 2008, cura di Filippo Salviati) è riproposta in un corpo nuovo, il cui volume è nelle curve della carta e le mani-fiore associate a quelle della poetessa F.Farrokhazad (“un’altra nascita”). La forza evocativa dell’opera è nella molteplicità dei piani di lettura, materiali e simbolici. [...]

AnnaMaria Panzera, presentazione dell'opera, Leggi tutto.


 

 

Studio d'arte Pisani
via Vittor Pisani, 28 Roma
G-HOST
Presenze
cura di Giorgio de Finis 

Uno studio chiuso da anni, quello abitato dallo scultore Domenico Ponzi, riapre per volontà della nipote Sara (anch’essa artista).Tracce di quel passato, opere incompiute, calchi, bozzetti, convivono con le nuove opere in mostra, tutte legate da un intimo rapporto con la matrice, il rovescio, il dialogo tra pieno e vuoto, positivo e negativo. Per la settimana del contemporaneo, ogni giorno lo studio ospiterà due artisti, che lo occuperanno come fosse il proprio, realizzando un’opera che il visitatore potrà osservare in divenire. Lo spazio sarà attraversabile, conviviale e, nelle ore serali, contaminato da musica e performance.

Artisti in mostra: Sara Bernabucci, Arianna Bonamore, Angelo Colagrossi, Fabrizio Crisafulli, Gianfranco D’Alonzo, Giovanni de Angelis, Salvatore Dominelli, Martin Figura, Veronica Montanino, Alberto Timossi.

Programma: Mercoleì 11 - Sabato 14 Ottobre


 

"Gaal" La barca sospesa
22 aprile ore 18:30
MAAM via Prenestina, 913 - Roma

La performance live del 22 aprile al MAAM, (il museo abitato nato all’interno dell’ex fabbrica Fiorucci da un’idea di Giorgio De Finis) vedrà l’incontro tra il mondo africano e la musica improvvisata: i suoni del legno e delle pelli percosse da Mbar Ndiaye, trasformati in sconosciute linee dall’elettronica di Francesco Ponticelli, si intrecceranno a nuove forme modulate dalla chitarra di Francesco Diodati e dal sax di Marcello Allulli.

La sinergia tra realtà così diverse e lontane nasce intorno ad uno strumento musicale che dal 2014 batte nel cuore del MAAM, una grande percussione creata da un gozzo di legno. L’opera di Sara Bernabucci e Sauro Radicchi, costruita insieme allo stesso Mbar Ndiaye, ha trasformato la pancia di una barca levigata dal mare, in una grande cassa acustica che al suo interno contiene e amplifica il suono di sette percussioni africane.

Gaal significa barca in dialetto senegalese e da questo suono ci piace iniziare il viaggio, a cui tutti siete invitati, e che ha come unica meta quella di tessere incontri nuovi e linguaggi diversi utilizzando come terra comune una barca sonora……


 

DIF WUNDERKAMMERN/le stanze delle meraviglie
a cura dì Giorgio de Finis
Palazzo Chigi, Formello (Roma)
5 Marzo - 30 Giugno 2017

Underlie, pigmento su carta, 140x110x30

visione laterale

visione laterale

visione laterale